Picnic al lago

Picnic al lago

Complice la bella stagione, aprile e maggio sono due mesi dedicati alle gite e ai pranzi al sacco: ecco qualche suggerimento per un picnic al lago.

Il lungo ponte di Pasqua, Pasquetta e 25 Aprile è finalmente finito. Dico finito e dico lungo ponte perché le mie figlie sono rimaste a casa da scuola dieci giorni di fila. Dieci. Tra una festa e l’altra la nostra scuola ha infatti aderito all’idea di unire le varie vacanze e regalare ai bambini dieci giorni consecutivi di festa. Ai bambini appunto, ai genitori, un po’ meno :-)

Noi siamo stati fortunati e, complice il mio lavoro, che mi permette di essere svolto ovunque, ne abbiamo approfittato per andare a Firenze dai nonni... però alcune mie amiche avranno senz’altro fatto i salti mortali per incastrare lavoro, bambini, gite fuori porta.

Già perché nelle giornate di festa, quando spesso ci si vorrebbe solo riposare, i bambini scalpitano per uscire, soprattutto adesso che è primavera e si sta bene fuori. Anche noi che eravamo in terra toscana abbiamo approfittato delle belle giornate per andare a fare pranzetti all’aperto e respirare a pieni polmoni in una terra che è sempre bellissima.

Io adoro casa mia, i miei laghi e la mia zona, ma devo dire che in Toscana ci sono dei colori che sono meravigliosi ed è sempre bello poter passare delle belle giornate in compagnia di amici che, per motivi logistici, vediamo poco.

In un paio di occasioni siamo andati a mangiare al ristorante, una volta siamo andati al mare (che io adoro fuori stagione), ma abbiamo anche fatto un picnic con tanto di tovaglia, cestino e molto buon cibo.

Cosa portare con sé per un Pic Nic a prova di bambino? Innanzitutto, tanta acqua, perché quando si sta al sole è bene sempre idratarsi. E poi, per saziare l’appetito di tutta la famiglia, tanti sfiziosi piattini che accontentano i gusti di tutti! Piatti che possano essere consumati tiepidi, o comunque mantenuti a temperatura grazie a contenitori adatti e che non necessitino di una cottura in tempo reale. Quindi via libera a pane e prosciutto, con il quale non si sbaglia mai, ma spazio anche a verdure, contorni e piatti semplici ma saporiti.

Per il picnic al lago ho preparato le Polpettine Tricolore Orogel, gustose e colorate, perfette in molte occasioni. Per noi grandi sono sempre perfette con un buon bicchiere di vino, per un aperitivo, o come contorno ad un pranzo anche all’aperto, per i più piccoli sono un modo stuzzicante e divertente per mangiare le verdure. Una tira l'altra! Il mix di tre colori (giallo, verde e arancione) e la varietà di ingredienti, dalle verdure alla quinoa, dalla curcuma ai semi di zucca e di girasole, rendono questo prodotto invitante e versatile.

In aggiunta alle polpettine ho preparato il Cous Cous con Verdure, completamente privo di sale e grassi aggiunti che piace sempre a tutti noi, il Gran Fritto Pastellato, una variegata selezione di broccoli, carote, cavolfiori, spinaci, peperoni e zucchine e i Mini Burger di Verdure con panatura croccante e gustosa mozzarella tutta italiana.

E poi via libera a tanta frutta, un po’ di musica, un pallone e la protezione solare, il tutto per rendere ancora più speciale questo nostro picnic al lago!

In collaborazione con
Mamma dal primo sguardo
Mamma dal primo sguardo
Equilibrista, multitasking, organizzata. Grintosa e divertente. Sensibile e intollerante. Nervosa e nevrotica. Scrivo di pancia e di cuore. Mamma blogger ma non solo: Moda. Lifestyle. Travel. Ma non chiedetemi ricette, perché in cucina sono negata.
Però si può sempre migliorare e cambiare, no? E allora ho accettato la sfida di Orogel e mi sono messa ai fornelli per voi. E se ce la faccio io, potete farcela tutte!
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info