18 ottobre 2016

Giocare a calcio mangiando bene

Lunedì 17 ottobre all'Orogel Stadium un evento dedicato a famiglie e bambini. Focus sulla sana alimentazione!

L’educazione alimentare dai territori all’Europa – Giocare a calcio mangiando bene: questo il tema dell’evento, fortemente voluto dal sottosegretario agli Affari Europei, Sandro Gozi, e organizzato insieme alla Lega Nazionale Dilettanti, con il contributo di Orogel, Amadori e Acquaviva. La giornata di lunedì 17 ottobre si rivolge alle tantissime società di calcio dilettantistico locale, ai giovani calciatori, alle loro famiglie, ai dirigenti e ai tecnici.

Alle 15 presso la Club House dell’Orogel Stadium si è tenuta una conferenza alla quale hanno partecipato Sandro Gozi (sottosegretario agli Affari Europei), Antonio Cosentino (presidente Lega Nazionale Dilettanti), Sara Biondi (nutrizionista), Francesca Amadori (Responsabile corporate communication Amadori), Bruno Piraccini (Ad Orogel), Giorgio Lugaresi (presidente Ac Cesena), Luigi Piangerelli (direttore settore giovanile Ac Cesena). Moderatore della giornata il giornalista Fabio Benaglia.
Sul terreno di gioco dell’Orogel Stadium, dalle ore 15, è stato attivato il Fun Village della Lega Nazionale Dilettanti: attrazioni per giocare e imparare, rivolto ai giovani calciatori.

Giocare a calcio...mangiando bene!

Ringrazio il presidente Cosentino per tutto quello che sta facendo insieme alla Lega di cui è primo esponente. E’ una persona straordinaria – dichiara l’Onorevole – che non si risparmia nel perseguire la mission dell’educazione ai valori positivi. E’ lui che ci ricorda come la cosa più importante del calcio e dello sport, sia quella di stare insieme, di condividere, di apprendere il rispetto reciproco e di ‘passare la palla’ ai compagni di gioco e di viaggio altrimenti, si perde. Ringrazio Orogel ed Amadori, grandi realtà del territorio, che lavorano ogni giorno con la massima dedizione per farci mangiare bene e sano. Il tema della nutrizione è ormai al centro del dibattito nazionale ed internazionale. Se è vero che solo in Italia, il paese del buon cibo e della dieta mediterranea, abbiamo un 10% di obesi in fascia pre-adolescenziale, si comprende alla perfezione quanto sia fondamentale sostenere iniziative come questa della LND.

On. Sandro Gozi
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info