Orogel inizia l'estate con positività
26 giugno 2020

Orogel inizia l'estate con positività

Bilancio in crescita nel 2019 e riapertura del centro estivo di Cesena

 

2019 Orogel +3%: buono il bilancio per l’agricoltura del surgelato

Il 2019 è stato un anno molto intenso per progetti, lavoro e investimenti. Bruno Piraccini conferma la positività del bilancio 2019, con una crescita sia dei risultati sia delle quote di mercato. Purtroppo, invece, il mercato fresco registra dati che non soddisfano i produttori.

Nel complesso, però, il Gruppo è estremamente soddisfatto, con un aumento del fatturato del 3%, rispetto a una crescita del mercato dei surgelati dell’1% complessivo. Protagoniste sono verdure surgelate, zuppe, minestroni, verdure a foglia, carciofi (con il 70% del consumo italiano) e brodo vegetale surgelato.

 

La qualità è coltivata con orgoglio: professionalità e dedizione creano la cooperativa vincente

Freschezza, salubrità e praticità d’uso: gli spinaci sono tra i vegetali a foglia verde più amati. Simona Rubaconti racconta le colture di spinacio e bieta costa, con le necessità di irrigazione dovute a una stagione ventosa e siccitosa, con il relativo incremento di spese. Il prodotto è però riuscito di buona qualità e di garanzia, e degno della massima fiducia da parte dei consumatori.

 

Dedicati al residuo zero: gli screening di monitoraggio promuovono la sostenibilità

L’UE fissa i nuovi parametri per i residui di prodotti utilizzati nelle colture, in linea con i regolamenti interni di Orogel. Maverik Bezzo fa il punto sulle sostanze e sui limiti compatibili con la salubrità alimentare. Orogel è certificata come a residuo zero.

 

I bambini sono meravigliosi: il doposcuola aziendale apre il C’Entro estivo a tutti

Dedicato alle famiglie dei dipendenti, il doposcuola aziendale apre anche alle famiglie del territorio, per valorizzare la serenità dell’apprendimento e la vita di relazione dei più piccoli.

Tommaso Degli Angeli, come educatore professionale C’Entro, sottolinea proprio la possibilità offerta dal centro estivo di recuperare le relazioni messe in difficoltà con il lockdown. Quest’anno, i ragazzi lavoreranno sul Piccolo Principe, storia incentrata sulla scoperta di nuove conoscenze e valori essenziali, ma invisibili agli occhi.

 

La sana alimentazione è social: le giuste informazioni coinvolgono i contatti

Prima spettava alla TV, oggi alle piattaforme social: parliamo della condivisione del cibo e dei momenti di convivialità, che può essere incoraggiata anche in termini di miglioramento della salubrità della dieta.

Freshplaza ci informa che Uuo studio dell’Università di Birmingham rivela come gli utenti dei social network che trovano nei loro contatti uno stile di vita sano, siano poi sono più propensi ad adottare scelte di vita salutari.

Guarda la puntata!