Sempre più surgelati nel carrello degli italiani
14 giugno 2018

Sempre più surgelati nel carrello degli italiani

Come cambiano i consumi degli italiani quando si trovano davanti al banco freezer? Ecco i dati presenti da IIAS, Istituto Italiano di Alimenti Surgelati.

Sono state 25 milioni le famiglie italiane che nel 2017 hanno scelto di acquistare prodotti surgelati, per un consumo procapite di 13,9 kg, in crescita rispetto al 2016 quando i chilogrammi consumati sono stati 13,6. Complessivamente i nostri connazionali hanno comperato 841.500 tonnellate di surgelati scegliendo in particolare prodotti ittici, pizze e vegetali. A renderlo noto è IIAS, l’Istituto Italiano Alimenti Surgelati.

Secondo l’associazione, di cui Orogel fa parte, i surgelati sono stati certamente premiati dai consumatori per le loro prerogative intrinseche: alta qualità organolettica, naturalità, disponibilità in tutti i mesi dell’anno, elevati contenuti nutrizionali, ampiezza e varietà dell’offerta, trasparenza delle informazioni in etichetta. “Negli ultimi anni, le aziende del comparto – spiegano da IIAS – sono riuscite a interpretare correttamente le nuove esigenze del consumatore, mixando la richiesta di prodotti a maggior contenuto ‘salute & benessere’ con quella di un elevato grado di servizio e praticità. Ma una delle principali ragioni del loro successo è che sono un vero ‘antidoto’ contro gli sprechi alimentari. Anche una recente ricerca realizzata in Italia per fotografare il fenomeno del food waste lo conferma: i surgelati pesano solo il 2,5% di tutto il cibo che sprechiamo a livello domestico, contro un rimarchevole 63% dei prodotti freschi e un non trascurabile 30% di quelli confezionati a breve scadenza."

La lettura dell’andamento di mercato fatta da IIAS è condivisa anche da Orogel: “La propensione degli italiani a scegliere prodotti con un maggior contenuto di ‘salute e benessere’ rispetto al passato – spiega Bruno Piraccini, amministratore delegato del Gruppo – sulla quale abbiamo investito, creando una linea dedicata, già alcuni anni fa, è ormai diventata una realtà imprescindibile per chiunque operi nel settore dell’agroalimentare. Allo stesso modo anche la rinnovata attenzione agli sprechi, risultato ultimo della modifica dei costumi alimentari degli italiani dopo la crisi, fa sì che i surgelati vengano scelti con la consapevolezza di mettere nel carrello della spesa un prodotto che potrà essere consumato per intero, senza mai perdere le sue proprietà organolettiche e la sua salubrità, in un arco temporale piuttosto lungo."

News dal mondo Orogel!

25 maggio 2018
Chi semina rispetto
raccoglie meraviglia

Benessere e lotta agli sprechi: chiavi di crescita di Orogel, che chiude il 2017 con...

Leggi tutto
21 maggio 2018
Cucina vegetariana con gusto!

Martedì 19 giugno la scuola dei mestieri del gusto CAST Alimenti di Brescia ospita un...

Leggi tutto