La sostenibilità secondo noi

La natura è la nostra meraviglia quotidiana

Noi dipendiamo dalla natura, dalla terra e dalle mani di chi raccoglie i suoi frutti.
Dipendiamo dalla pioggia, dal sole, dal vento, dagli insetti.

Non siamo mai separati da ciò che ci circonda.

  • L'amore per la terra
  • Il rispetto per l'acqua
  • La cura dell'energia
Anche la natura dipende da noi, dal rispetto che le dedichiamo. Ecco perché, da oltre 50 anni, ogni giorno ci impegnamo, in un'ottica di sostenibilità, per proteggere la terra e convivere sempre in equilibrio con essa.
Come? Mantenendo saldi i meravigliosi valori che hanno animato e animano la nostra cooperativa, scegliendo tecnologie, direzioni e iniziative nel rispetto dell'ambiente, delle persone e dello sviluppo sostenibile.

È una responsabilità impegnativa ma meravigliosa, che richiede molti sforzi ma che dà ottimi frutti: quelli che potete gustare ogni giorno.

Guarda il video completo

L'agricoltura? Per noi è integrata e sostenibile

Monitorare lo stato di salute delle piante per individuare i migliori strumenti da utilizzare per sostenere una crescita naturale, intervenire sulle coltivazioni con attrezzature di ultima generazione, adottare la rotazione colturale per non impoverire il terreno: il nostro dialogo con la natura parte da un'agricoltura integrata e sostenibile.

L'agricoltura integrata e sostenibile è un sistema agricolo che costruiamo insieme quotidianamente, optando per soluzioni e tecniche capaci di salvaguardare il patrimonio della natura. Guarda il video

La nostra filiera è cortissima

Ogni nostra meravigliosa bontà nasce in Italia e ogni prodotto è coltivato nelle zone più vocate.

I piselli crescono nelle pianure del nord, i carciofi sono baciati dal sole del sud e gli spinaci racchiudono in loro tutta la bellezza dei campi della Romagna e del sud Italia. Poi una volta raccolti, i vegetali arrivano in pochissimo tempo negli stabilimenti produttivi situati a breve distanza dalle aziende agricole. Solo così possiamo assicurare la massima freschezza a tutte le nostre produzioni.

Curiosità

L'impatto ambientale dei vegetali surgelati

Sai che produrre vegetali surgelati ha un impatto ambientale ridotto rispetto all'analogo procedimento che occorre per le carni?

Proprio così! Se per lavorare un chilo di broccoli immettiamo nell'ambiente 1,05 di CO2, il processo di produzione di un solo hamburger ne produce 20 kg. Numeri confermati anche da studi che dimostrano che i prodotti a base di carne intervengono per il 12% sul riscaldamento globale, rispetto al 2% di frutta e verdura.

L'amore per la terra

Niente OGM e additivi: la natura è meravigliosa così

La natura ci offre una sinfonia di aromi e principi nutritivi. Davvero serve aggiungere additivi e OGM?

Il profumo solare di un pomodoro, l'aroma frizzante della cipolla, il piacevole e funzionale gusto amarognolo delle verdure a foglia verde: la natura ci offre una sinfonia di aromi e principi nutritivi.
Davvero serve raggiungere additivi OGM? La nostra volontà, anche in questo caso, è precisa: prepariamo i nostri prodotti in maniera semplice e genuina, senza aggiunte. Per questo possiamo esibire con orgoglio un'etichetta pulita, trasparente e comprensibile.

Fitofarmaci: siamo più severi della normativa

Vuoi sapere cosa pensiamo dei fitofarmaci?
La risposta è: residuo zero.

Oltre ad aver reso più restrittiva la normativa che ne regola l'uso, abbiamo un nuovo obiettivo per il futuro: arrivare al residuo zero, che si ha quando nel prodotto ortofrutticolo i principi attivi rilevati sono sotto la soglia di 0,01 mg/kg. Ciò è e sarà maggiormente ottenuto grazie all'attento e misurato utilizzo dei fitofarmaci e alla messa in pratica di tecniche utilizzate nell'agricoltura biologica. Tutto questo è certificato da CCPB, ente di certificazione e di controllo dei prodotti nel settore della produzione biologica, eco-compatibile ed eco-sostenibile.
Il rispetto per l'acqua

Valorizziamo ogni goccia d'acqua

Per non sprecare acqua, ci affidiamo alla tecnologia, con sistemi innovativi che porteranno ad un risparmio idrico tra il 10 e 15%.

In alcune colture usiamo sonde per valutare il grado d'irrigazione del terreno (e quindi intervenire solo quando è necessario e con un preciso quantitativo), utilizzando l'innovativo sistema MANNA, che prevede il contributo fotografico di Sentinel 2, satellite dell'Agenzia Spaziale Europea. Le immagini di Sentinel 2, lette da un algoritmo, ci aiuteranno a capire esattamente quanta acqua fornire settimanalmente a ogni coltura, al netto delle precipitazioni. Un'innovazione importante che porterà un risparmio idrico tra il 10 e il 15%. Guarda il video

La parola spreco?
Esclusa dal nostro vocabolario

Acqua, gas, energia elettrica: per ognuna di questi fonti, e in ogni nostro stabilimento produttivo, abbiamo adottato una serie d'iniziative per evitarne gli sprechi.

L'ultima scelta che ci rende davvero orgogliosi è l'installazione di particolari filtri sugli impianti di depurazione. L'obiettivo? Depurare l'acqua usata nei processi produttivi rendendola riutilizzabile.
Questo processo porta ad avere a disposizione dal 30% al 40% dell'acqua che adoperiamo in produzione che, in tal modo, viene nuovamente utilizzata nei processi tecnologici degli stabilimenti.
Guarda il video
La cura dell'energia

Ci prendiamo cura dell'energia

Solo motori ad alta efficienza energetica in ognuno dei nostri stabilimenti.

Motori che, attraverso dispositivi elettronici chiamati Inverter, modulano il quantitativo di energia utilizzata per adattarlo alle esigenze produttive. E anche cuocitori a vapore che, oltre a preservare fragranza e proprietà organolettiche dei vegetali, utilizzano solo il vapore necessario per riscaldare il prodotto, facendoci ottenere così un grande risparmio nell'utilizzo dell'acqua. E per l'illuminazione? Tecnologia Led intelligente, che si adegua al grado di luce esterna e ci ha permesso di risparmiare fino al 70% di energia rispetto a quella che avremmo consumato con un impianto d'illuminazione al neon. Guarda il video

La nostra energia?
È fatta in casa

Fotovoltaico, Cogenerazione, Biogas: sono le tre soluzioni che ci consentono di ottenere il massimo delle risorse energetiche rinnovabili e sostenibili.

Con gli impianti fotovoltaici autoprodurre l'energia e ridurre il prelievo della rete pubblica; con quelli di cogenerazione, tecnologia che permette di produrre contemporaneamente energia elettrica e calore, abbiamo ulteriori risorse da utilizzare. E i nostri sottoprodotti? Sono invece utilizzati nei biodigestori per la produzione di energia termica ed elettrica. Perché in natura tutto si trasforma, e anche in casa Orogel vale la stessa regola.

Anche il freddo va risparmiato

Essere energeticamente efficienti nelle celle in cui conserviamo i prodotti, dove il consumo e la dispersione sono altissimi: è questa la nostra sfida più grande.

Abbiamo utilizzato, per la costruzione delle nostre celle, pannelli ad alta coibentazione che ci permettono di tenere sotto controllo i consumi energetici.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info